ESCURSIONI 2018 n. 18 Totale 498

ESCURSIONI 2018

(18 PARTECIPANTI)
Inizio 26/05 – Fine 01/10

26/5  Sarah Mercedes Cultrera – anni 28 -Il giorno prima avevo inutilmente provato a convincere le numerose amiche
bagnanti frequentatrici a prenotarsi per l’escursione, con risultati pari a zero, lei sentì la discussione e si volle prenotare per l’indomani. Al momento della foto la scheda si rifiutò di funzionare, provai col mio cell ultima generazione ma, causa mia incapacità (era la prima volta), non recuperai alcuna foto ma solo dei video di pochi secondi dai quali sono riuscito ad estrapolare l’immagine. La ragazza non si è più vista e quindi mi sono dovuto accontentare. Se la rivedrò in futuro e nella speranza di superare nel frattempo la mia incompetenza, vedrò di riprovare. P.S. L’escursione è andata abbastanza bene e la pessima foto è dovuta solo alla mia incapacità di usare il cell. Infatti è estrapolata da un video.  🙄 

13/6 Giovannella Scebba – Amica e collega che grazie (sic!) alla legge Fornero riuscirà a battere il mio record di permanenza al Cutelli. Stamattina era andata speranzosa al Solarium di Piazza Europa per iniziare la stagione balneare, rendendosi conto che i lavori non erano ancora neanche iniziati. Telefonarmi al circolo e chiedere ospitalità è stato un tutt’uno e quindi si è trattata di una bella rimpatriata, servita anche per informarmi di come vanno le cose nella mia ex scuola e, ringraziando Iddio, di esserne uscito. Logicamente, a causa del mare mosso, leggero vento e sole completamente assente, non è stata un’escursione completa ma, in ogni caso, è stata abbastanza divertente.  😆  

20/6Andrea Guarnera – Anni 26 – Quando l’ho conosciuto aveva 14 anni e frequentava la spiaggetta di San Giovanni Li Cuti. Solito giro di prammatica e poi la richiesta di fare l’escursione, accontentato dopo qualche insistenza. Negli anni a seguire l’ho visto crescere, prima nel Solarium di Piazza Europa e poi al lido “La Battigia” e quest’anno è stato l’anno giusto per avventurarci verso la Stazione. Ed è stata veramente un’avventura. In assoluto contrasto con le previsioni meteo, il tempo è peggiorato velocemente, nuvoloso e qualche goccia di pioggia e mare con moto ondoso sempre più i aumento che sommato ad un forte vento contrario, al ritorno, ha dato l’impressione di un naufragio imminente. In realtà, grazie alla nostra abilità ed alle due pagaie, ce l’abbiamo fatta però “ni luvamu a saluti” e ci siamo anche divertiti.    😛 

21/6 – Mirko Musumeci – 28 anni – Stamattina era una bellissima giornata di sole, niente vento e mare calmo, quello che ci voleva per riposarmi dopo l’immane fatica di ieri (alla mia età ormai, tutte le fatiche diventano immani), quando è arrivato lui. L’avevo conosciuto parecchi anni fa al Solarium, nel periodo in cui mi fermavano per chiedermi di “provare” la tavola. Magro e single allora, si è presentato stamattina al circolo, 20 kg in più, sposato e padre di una bambina, per fare l’escursione saltata, come se ci fossimo persi solo qualche giorno prima. Sapevo che il suo mestiere è vendere prodotti, ma mai avrei immaginato la sua logorrea attuale che si sovrapponeva costantemente a qualsiasi mio discorso o spiegazione. Se poi aggiungiamo la sua difficoltà a tenere i piedi sulla tavola e quindi fatica raddoppiata, si può comprendere la mia felicità quando siamo rientrati alla base. Si voleva prenotare per la seconda, lato Stazione, ma è stato invitato a farsi sentire tra qualche anno. Per fortuna raccontava anche qualche barzelletta.  👿 

26/06 – Francesco Bertòlo – 27 anni Ad agosto dell’anno scorso avevamo provato ma abbiamo visto solo le foto e parlato un poco. Il forte vento ed il mare mosso ci hanno consentito di arrivare solo alla prima grotta e poi il ritorno è stato obbligatorio. Avevamo deciso di vederci più avanti per completarla ma non è stato possibile. Stamattina ci siamo rivisti a mare ed abbiamo deciso di riprovare, anche se il mare ed il vento non scherzavano. Anche stavolta è andata buca: abbiamo completato il percorso, ma con l’impossibilità di entrare nella terza grotta. Ci siamo divertiti lo stesso con molte discussioni ed approfondimenti ed abbiamo deciso di ritentare ancora, senza ufficialità e senza foto, nel prosieguo della stagione. Stu spacch’i tempu dovrà pur stabilizzarsi, prima o poi!  😥
E finalmente oggi, 21/07, è stata la volta buona.  Il mare calmo e l’assenza di vento ci hanno consentito di fare tutto il percorso ma con qualcosa in più. Il bagno fatto a più di 500 metri dalla costa con una visione completa della stessa.  UNA FIGATA PAZZESCA!!!  😆 

04/07 – Salvo Laudani – 15 anni – Istituto Alberghiero – Conosciuto l’anno scorso nel solito giro di prammatica, ma poi non s’era visto più. Rivisto quest’anno è apparso subito intenzionato a farla. Appuntamento di mattina presto ma ieri sera arriva la smentita: impossibilitato ad arrivare puntuale a causa della lontananza e di problemi familiari. Do lo stesso la disponibilità e lui arriva con il ritardo previsto. I problemi del partire tardi sono il vento che si alza ed il moto ondoso in aumento, cosa che è avvenuta regolarmente anche oggi. Si è dimostrato curioso e interessato, ascoltando con attenzione e ponendo varie domande. Peccato che arrivati alla seconda grotta siamo stati costretti a ritornare indietro perchè le condizioni climatiche stavano diventando problematiche. Logicamente ho dato la mia disponibilità a riprenderla nei prossimi giorni, ma già oggi si è divertito abbastanza, conoscendo storie e luoghi per lui inimmaginabili.  😉 

18/07 – Michele Cagnes – classe 1954 – Due anni fa mi aveva contattato su Facebook, avendo sentito parlare da un amico comune delle mie escursioni, chiedendomi di farla ed era stato logicamente accontentato anche se la giornata, con vento e mare mosso, non era stata delle migliori. Proveniente da Milano ma nato e cresciuto a Catania aveva rivisto i luoghi dov’era cresciuto e quest’anno si era prenotato per farne un’altra dal lato opposto e cioè Porto Rossi, Scogliera d’Armisi ed arrivo nel lido omonimo sotto la Stazione Centrale. Caldo, mare calmo e niente vento, stavolta è stata veramente piacevole, inframezzata da diversi bagni dove l’acqua si presentava più pulita. Ottimo pagaiatore ed anche ottimo interlocutore,  abbiamo trascorso, anche quest’anno, una mattinata assolutamente rilassante con reciproca soddisfazione. Probabilmente quando scenderà a Catania, per qualche altra vacanza, proveremo un diverso  percorso.  😀  

19/07 – Quando l’ho conosciuto, durante una mia “leva” di pallavolo nelle scuole medie di Catania era il 1990 e frequentava la prima media alla “Martoglio”. Sono stato il suo primo allenatore ed è rimasto affezionato, anche se sono passati già 28 anni. Oggi per lui è stata la sua terza escursione. La prima fino a piazza Nettuno (2008), la seconda verso la Stazione (Lido Scogliera d’Armisi 2015). Quando mi ha contattato per organizzare la terza, dicendomi che sarebbe stato libero proprio oggi, non ho avuto dubbi ed ecco che partiamo per arrivare fino al Nautico, con una giornata che non poteva essere migliore e con lui anche dimagrito rispetto agli anni scorsi e più preparato fisicamente. Logicamente bagni a tempesta, con pausa in alto mare e vari tentativi (non tutti riusciti) di mantenersi in piedi sulla tavola. Risultato finale: n’addivittemu ed intanto si è prenotato anche per l’anno prossimo. 😀 

04/08 – Mario Tizzoni – Classe 1948 – Diciamo che stare su una tavola da windsurf con una pagaia in mano “ci piaciu”, e lui, alla sua terza escursione, mi ha contattato di prima mattina per chiedere la mia disponibilità a trascorrere una tranquilla mattinata di sole e di mare, cosa che io ho accettato con grande piacere. Niente quindi disquisizioni culturali o tecniche sulla costa, ma solo un modo di sfruttare il mare calmo, con un’acqua insolitamente limpida e trasparente, dissertando del più e del meno. Il tutto in un ambiente sicuramente riposante e rilassante.  🙂 

09/08 – Gianluca Tropiano – 20 anni – Conosciuto nel maggio del 2017 quando si è presentato al circolo assieme ad altri alunni/e dell’ITN Duca Degli Abruzzi per allenarsi per la gara di barche che si disputa nel giugno di ogni anno nel porticciolo di S.G.L.C nella ricorrenza della festa di San Giovanni. Alla fine, grazie ad un allenamento continuo e costante, si è imposto, assieme al suo compagno di regata, ripetendo l’exploit anche quest’anno. Ha rispettato anche l’impegno di fare l’escursione, partendo stamattina con le migliori intenzioni. Peccato che il mare mosso non abbia consentito l’esplorazione delle grotte (e per questo ci siamo aggiornati a data da destinarsi) mentre sia la parte fotografica relativa agli anni “40-50” che i miei racconti sugli usi e costumi del primo dopoguerra sono stati sicuramente apprezzati, nell’attesa di completare il tutto più avanti.  😉 

17/08 – Elena Rapisarda – 34 anni – Mia nipote, figlia di Ettore, il mio fratello più piccolo. L’anno scorso l’aveva fatta verso Ognina e quest’anno ha voluto conoscere l’altro lato della costa verso la Stazione. Lavorando fuori ha approfittato delle ferie e non se n’è pentita. Il Porto Rossi e la Scogliera D’Armisi meritano assolutamente di essere conosciuti, specialmente dai catanesi che non hanno la minima idea della bellezza della loro costa lavica. Il sole picchiava alla grande ed il mare era abbastanza calmo e con poco vento, peccato che fosse particolarmente sporco probabilmente a causa delle iogge recenti. Abbiamo dato una rinfrescatina alle cose dell’anno scorso, alcune delle quali dimenticate e poi tanti discorsi e… pagaiare.  😛 

21/08 – Rossella Forbice – 48 anni – Insegnante di Religione ITI “G. Marconi” ma mia collega al Liceo “M. Cutelli” fino al 2009, anno della mia pensione. Quando ieri seri mi ha telefonato per l’escursione di oggi non ci credevo: era dal 2006 che mi prometteva, ogni estate, che quello sarebbe stato l’anno buono per farla ed intanto erano passati 12 anni…
Stamattina è arrivata puntualissima anche se la giornata, molto nuvolosa, non prometteva niente di buono, ma il mare era una tavola. Prima la fase didattica e poi la discesa in acqua per le foto. Molto insicura all’inizio, mai salita e mai pagaiato, in realtà se l’è cavata abbastanza bene e quindi ci siamo spostati sotto piazza Europa per continuare la discussione. Mentre stavamo andando verso Ognina, nel giro di dieci minuti, vento forte di tramontana e onde abbastanza alte. Quindi semplice bagno (acqua limpidissima) e ritorno alla base con rinvio a data da destinarsi. E siccome “c’ava piaciutu” sono sicuro che stavolta troverà un giorno libero prima della fine della stagione.  😉

22/8 – Andrea Palazzolo – 16 anni – ITI “S. CANNIZZARO” -A differenza di diversi altri, conosciuti a S.G.L.C. quest’anno, ha preso l’impegno e l’ha mantenuto, nonostante qualche rinvio a causa del maltempo. Peccato che, anche per lui, non ci sia stata la possibilità di completarla a causa del vento e del mare mosso. In ogni caso la parte completata ha soddisfatto la sua curiosità, vedendo cose che dalla litoranea non si posono assolutamente immaginare. Novità anche dal lato didattico, considerando che le foto degli anni antecedenti al 1930 sorprendono sempre. Anche per lui, come per diversi escursionisti quest’anno, abbiamo rinviato il completamento a data da destinarsi.  😥 

27/08 – Pinella Leonardi – Collega di E.F. dei miei anni d’oro del Cutelli, detiene il record delle escursioni (quattro in 14 anni, 2005- 2010 – 2015 – 2018). In realtà quella di oggi è stata una vera e propria rimpatriata, approfittando  della stupenda giornata, con mare calmo e limpido, per rivedere posti già conosciuti, ma principalmente per fare un po’ di amarcord e paragonare i vecchi tempi (scolastici) con quelli attuali e rendendo più pregevole la mia pensione. Ho aspettato un paio di giorni per aggiornare il sito, per gustare meglio i quasi 200 “like e love” che hanno giustamente gratificato la mia e la sua bacheca di Facebook con complimenti uno più bello dell’altro. Intanto ci si aggiorna per la prossima.  😛 

30/08 – Francesco Castano – Liceo Cutelli 2003/2008 Corso L – E’ stato, assieme a tanti altri alunni/e, uno dei miei primi contatti di Facebook, ed è stato uno dei tanti contatti ad essere rimosso non avendo fatta l’escursione. A distanza di nove anni mi è arrivata la nuova richiesta di amicizia e stavolta ci siamo messi subito d’accordo per farla. E’ arrivato in anticipo all’appuntamento, le foto della zona anni 30/40 lo hanno piacevolmente sorpreso ed anche sullo stato dei luogi e sulle usanze dei miei tempi. Senza parlare della vista della scogliera e delle grotte, per lui assolutamente sconosciute. Mi sento di poter dire che è rimasto abbastanza soddisfatto.  🙂

10/09 – Federico Frosina – 17 anni – Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” – Conosciuto sei giorni prima a S.G.L.C. dopo la richiesta di fare un giro sulla tavola. Ha imparato subito a pagaiare e si è mostrato interessato a fare l’escursione. Appena tornati a riva ha fatto subito la richiesta di amicizia, che ho accettato, mandando nel contempo il link del sito e spiegando come funzionava. L’indomani arrivava la prenotazione con cinque giorni di anticipo. Considerando i precedenti, con amici e non, che se ne sbattevano di mantenere gli impegni ero tranquillo che mi avrebbe confezionato un bel pacco ma mi sbagliavo: arrivato abbastanza puntuale e sicuramente interessato, abbiamo completato il giro “a testa ro liuni” dove ha trovato diversi amici ed ha fatto anche qualche tuffo. L’inizio della scuola gli impedirà, almeno per quest’anno, di ritornare a mare ma è soltanto un arrivederci all’estate prossima.  😀 

21/09 – Antonio Leanza – 66 anni – Atleta della Stella Azzurra, squadra di calcio da me allenata negli anni ’60. Aveva già completato, negli anni scorsi, l’escursione sia verso Piazza Nettuno che verso la Stazione e quindi stavolta rimaneva il prolungamento verso Ognina, cosa che è stata fatta approfittando anche dell’ottima giornata. In realtà la terza escursione ha principalmente lo scopo di trascorrere una tranquilla giornata di sole e di mare, tra amici, a parlare del più e del meno, ricordando i vecchi tempi ed i vecchi amici ed arrivando piano piano anche ai giorni nostri ed alle nostre famiglie. Il tutto in maniera tranquilla ma con una pagaiata calma e sicura, considerando che ormai lui è un veterano della tavola.  😆 

01/10 – Giuseppe Distefano – 69 anni – Per parlare di escursioni, nel suo caso, ci vuole un po’ di immaginazione. Mio amico d’infanzia e di parrocchia, trasferito a Torino per lavoro ma sempre innamorato di Catania, tutte le volte che può torna in vacanza e, tutte le volte che si può, vuole fare il suo bel giro sulla tavola. Oggi è stata la quinta (2010, 2013, 2014, 2016, 2018), conquistando così il record di partecipazioni. La cosa bella sta nel fatto che non si rende conto che ora è alle soglie dei 70 anni e continua a fare il giovincello. Infatti dopo una bella pagaiata, ha voluto ripetere anche la sua bella nuotata “ro scogghiu a vacca a timpa” evitando così le gelide acque del porticciolo ma non evitando sicuramente una discreta faticaccia. Penso che vorrà riprovare l’estate prossima.  🙂